La più bella giornata con la mia escort

Già da tempo oramai per l’appuntamente per sesso chiamo, quando posso, sempre la stessa escort, infatti in cuor mio la chiamo da anni “la mia escort”, perché sono un cliente affezionato. Perché contatto sempre lei? fare sesso con escortPerché mi piace fisicamente, perché ci sa fare molto bene a letto, e perché scambiamo spesso anche quattro chiacchiere assieme, e sa capirmi.
Lei è alta, bionda, una quarta di reggiseno, circa 10 anni in meno di me, e amante della lingerie sexy, con la quale riesce sempre a sedurmi e farmi pensare che il mio sia denaro ben speso.

Abbiamo avuto tantissime giornate belle assieme, ma la più bella giornata con la mia escort è stata quando la portai con me a Firenze. Visitammo assieme la Galleria degli Uffizi, per poi andare a pranzo in un bel ristorantino alle spalle del Duomo, molto frequentato dai turisti. Nel pomeriggio, io e la mia escort facemmo un bel giro nel centro storico, a fare un po’ di shopping. Lei faceva sfoggio del suo tailleur rosa elegantissimo, con calze nere e scarpe décolleté con tacco alto, facendo voltare gli uomini. Uomini che mai avrebbero immaginato si trattasse di una escort professionista, vista la sua capacità di apparire come una bella signora della buona borghesia.

La sera, dopo una cenetta al lume di candela, andammo in camera, nella locanda che avevo prenotato, e lì la mia escort preferita riuscì ancora una volta a sorprendermi: sotto il tailleur indossava una guepiere interamente in pizzo valencienne, elegantissima, tremendamente sexy. Solo la vista del suo corpo statuario bastò a farmi eccitare tantissimo, e quando mi prese per mano sentii un brivido scorrermi lungo la schiena.

La mia escort tolse lo slip, e poi lentamente e amorevolmente mi spogliò completamente. Lei è sempre stata bravissima nei rapporti orali, ma quella sera fu più che mai perfetta, assolutamente irresistibile. Dopo, fu amore e piacere fino al massimo che un uomo possa desiderare e, a differenza di tante altre escort, dopo l’appuntamento per sesso restammo a chiacchierare, nudi, abbracciati nel letto.

Anche, se non soprattutto, per questo dico che è la mia escort preferita: dopo il sesso non va via, resta con me, e a volte non nascondo che ci sia scappato il secondo tempo, compreso nel prezzo. Motivo in più per dire che è la migliore escort possibile per me e che il mio è denaro ben speso.

Certo, non è stato facile trovarla, nè tanto meno l’ho trovata al primo tentativo.
Solo consultando per un po’ di tempo un noto portale di escort online, e contattandone parecchie per cercare di capirne il carattere, prima ancora che la tariffa, ho intuito che con lei poteva andare bene. Dopo i primi incontri, con i quali oltre a fare sesso a pagamento iniziammo a conoscerci, entrammo in confidenza, lei fu brava a costruire con me una simbiosi sessuale mai conosciuta prima, perfetta nell’adattarsi a me, e da allora non l’ho mai più cambiata: è la mia escort, e sono certo che in futuro avremo ancora altre meravigliose giornate assieme.